Garanzia fino a 10 anni
10% di sconto su tutto con codice MAG10
60 giorni reso gratuito
Home>Tutti i blog>Tendenze>Dettaglio del Blog>

CURA DEL MONDO丨L’aumento dei prezzi influisce sul telelavoro?

24 marzo 2022

La realtà è chiara e i prezzi di molti beni e servizi sono aumentati considerevolmente negli ultimi mesi. La situazione economica non è facile per molti, e le persone che lavorano a casa, i cosiddetti telelavoratori, nonostante le credenze popolari dicano il contrario, possono anche essere colpite da questo aumento dei prezzi.

 

Il telelavoro, dopo la pandemia causata dal COVID-19, è arrivato a prevalere e sono molti quelli che praticano questa modalità di lavoro. In Italia, per esempio, poco prima dello scoppio della crisi sanitaria, solo pochi privilegiati potevano lavorare da casa (circa il 10,9% della popolazione attiva). Ma le cifre sono cambiate drasticamente con la diffusione del coronavirus e più di 3 milioni di Italiani sono stati costretti a lavorare da casa.

 

La tendenza del telelavoro è ancora in crescita e molte persone stanno optando per l'ufficio a casa per godere del tanto atteso equilibrio tra lavoro e vita privata. Anche se è chiaro che con le prospettive economiche di oggi, molti stanno già considerando di tornare in ufficio, a causa dell'aumento del prezzo delle forniture. Quindi si può dire che il telelavoro è influenzato da questa situazione economica sfavorevole e vi diremo come. Tuttavia, è anche vero che l'aumento di alcune merci potrebbe aumentare il numero di telelavoratori.

 

Aumento dei prezzi della benzina

 

Senza dubbio, una delle cose che ha visto aumentare di più il suo prezzo è stata la benzina, arrivando anche a più di 2€ al litro. Questo può indurre i lavoratori che hanno chiesto di tornare in ufficio a richiedere il telelavoro, in modo da evitare di dover viaggiare in auto, riducendo notevolmente il costo della benzina lavorando da casa.

 

Il risparmio sulla benzina sarà evidente se si ritorna al telelavoro, anche se è vero che si tratterebbe di un risparmio ingannevole, poiché altri costi sarebbero sostenuti a casa.

 

Aumento delle bollette energetiche

 

Anche il gas e l'elettricità sono più cari che mai. Questo è uno svantaggio per coloro che già lavorano da casa, poiché lavorare da casa comporterà un aumento considerevole delle bollette di gas ed elettricità, e questo è qualcosa che i telelavoratori non sono disposti a subire, un settore composto principalmente da liberi professionisti o lavoratori autonomi, che già devono pagare troppe tasse e imposte per dover subire anche l'aumento delle forniture di base per il loro lavoro quotidiano.

 

Anche i prezzi degli alimenti sono in aumento

 

Anche il prezzo del paniere della spesa è aumentato considerevolmente negli ultimi mesi, cosa che è stata esacerbata dallo sciopero dei trasporti che stiamo vivendo. Rispetto all'anno scorso, i prezzi dei prodotti alimentari sono aumentati del 28,1%, una percentuale che molte persone non possono permettersi.

 

Questo è il più grande aumento dei prezzi alimentari degli ultimi dieci anni e si è verificato in tutti i tipi di cibo, con i cereali che sono i più colpiti da questo aumento dei prezzi. Anche se non solo i cereali sono aumentati di prezzo, ma anche gli oli vegetali hanno raggiunto un massimo storico, aumentando il loro prezzo del 65,8% rispetto al 2020.

 

Anche i prezzi della carne sono aumentati considerevolmente, del 12,7% su base annua. I latticini sono un alimento di base in ogni famiglia e il loro indice dei prezzi è stato del 16,9% più alto che nel 2020, a causa dell'aumento della domanda di importazioni in Asia e della scarsità di forniture per l'esportazione nelle regioni produttrici. Allo stesso tempo, lo zucchero è aumentato di quasi il 30%, principalmente a causa delle preoccupazioni per la riduzione della produzione in Brasile e anche per l'aumento della domanda globale.

 

Questo riguarda anche i lavoratori a domicilio, dato che passano più ore a casa, è normale che ci siano più "spuntini" tra i pasti, il che significa che dovranno fare la spesa più spesso e, quindi, spendere più soldi al supermercato.

 

Come potete vedere, i telelavoratori, come i normali consumatori, sono uno dei gruppi più colpiti dall'aumento dei prezzi che alcuni beni e servizi di base come la benzina e il cibo stanno sperimentando da alcuni mesi. Questo sta avendo un impatto sui lavoratori che lavorano da casa, poiché iniziano a considerare di tornare in ufficio per alleviare alcune spese o di rimanere a casa, evitando altri tipi di spese che vengono con l'essere a casa mentre si lavora. E voi, praticate il telelavoro? Come siete colpiti dall'aumento dei prezzi che stiamo vivendo da alcuni mesi e che sembra non avere fine? Quali soluzioni avete imposto per alleviare questa situazione che colpisce l'economia di qualsiasi cittadino?