Garanzia fino a 10 anni
10% di sconto su tutto con codice MAG10
60 giorni reso gratuito
Home>Tutti i blog>Tendenze>Dettaglio del Blog>

CURA DEL MONDO丨Come ridurre l'impronta di carbonio lavorando da casa?

10 giugno 2022

Lavorare da casa ha molti vantaggi. Tra questi, i benefici per la salute mentale, la riduzione dei costi di viaggio e la riduzione dell'impronta di carbonio, tutte cose che dovremmo cercare di fare per salvare il nostro pianeta.

 

Anche se la riduzione dell'impronta di carbonio non è la prima cosa a cui pensiamo quando il nostro capo ci chiede di lavorare da casa, è un aspetto che tutti dovremmo considerare. Infatti, la nostra impronta di carbonio corrisponde alla quantità di gas serra creati dalle nostre azioni. Che si tratti di andare al lavoro in auto o di usare i mezzi pubblici, tutte queste piccole azioni contribuiscono alla nostra impronta di carbonio.

 

Sebbene la mancanza di lavoro possa far pensare ai dipendenti che stanno facendo abbastanza per salvare il pianeta, c'è anche chi vuole sapere quali altre misure possono adottare per ridurre ulteriormente la loro impronta di carbonio mentre lavorano da casa.

 

Ecco cosa vedremo in questo articolo.

 

1. Viaggiare meno

Non è un segreto che il modo più ovvio per ridurre le emissioni di anidride carbonica sia quello di viaggiare di meno e, fortunatamente, lavorare a distanza vi permette di farlo. Ma solo perché lavorate da remoto non significa che non troverete un altro motivo per salire in macchina e andare al centro commerciale o alla palestra più vicina.

 

Quindi, la prossima volta che pensate di andare al negozio o in palestra durante le ore in cui tecnicamente dovreste essere in ufficio, prendete la bicicletta o andate a piedi. Questo non solo gioverà alla vostra salute, ma anche alla vostra impronta di carbonio.

 

Inoltre, è possibile portare la palestra in ufficio. Se volete farlo, dovete assolutamente imparare a fare esercizio mentre vi allenate. Così non solo si rispetta il programma, ma si resta in forma.

 

2. Spegnere le luci in casa

Spegnere le luci durante il giorno o quando si è fuori casa è probabilmente uno dei modi più semplici per ridurre l'impronta di carbonio quando si lavora da casa. Non solo si risparmia energia, con un impatto diretto sulla bolletta, ma spegnendo le luci quando non si usano si riduce anche l'impronta di carbonio.

 

Inoltre, è possibile spegnere gli elettrodomestici durante il giorno. Inoltre, contribuirà a ridurre l'impronta di carbonio.

 

3. Usare meno plastica

La plastica è uno dei maggiori problemi che dobbiamo superare per preservare il pianeta. L'uso di sacchetti di plastica nei centri commerciali, di tupperware e di imballaggi alimentari non riciclabili contribuisce a questo problema.

 

Se siete consapevoli dei tipi di plastica che utilizzate in casa, sarete più rispettosi dell'ambiente e ridurrete significativamente l'impatto delle vostre azioni sull'ambiente. La plastica peggiore è quella monouso, quindi cercate di starne alla larga il più possibile.

 

Quindi, quando andate a fare la spesa, prendete in considerazione l'idea di portare con voi una borsa di stoffa e di acquistare alimenti che non siano conservati nella plastica e, se lo fate, assicuratevi che sia riciclabile in modo da poterla riutilizzare.

 

4. Cambiare il fornitore di energia

Il fornitore di elettricità utilizzato ha un forte impatto sull'impronta di carbonio quando si lavora da casa. Fortunatamente ci sono molte opzioni tra cui scegliere. Pertanto, è necessario cercare sul mercato un fornitore di energia etico e rispettoso dell'ambiente.

 

E chissà che non vi venga addebitata una tariffa inferiore a quella del vostro attuale fornitore, riducendo così non solo l'impronta di carbonio, ma anche la bolletta energetica.

 

5. Portare il riciclo al livello successivo

La maggior parte di noi prende sul serio il riciclaggio. È una buona cosa, ma se si potesse andare oltre? Che si tratti di vecchi telefoni o batterie, se non riciclati correttamente possono diventare potenzialmente pericolosi per l'ambiente.

 

Per questo motivo, potete trovare i punti di raccolta più vicini a voi, che si occupano dei dispositivi elettronici che non utilizzate più e li riciclano.

 

Conclusione

Se siamo consapevoli di ciò che facciamo e di come lo facciamo, saremo in grado di ridurre la nostra impronta di carbonio. La riduzione di questa impronta avrà un effetto positivo sulle emissioni complessive prodotte quotidianamente e, in ultima analisi, sulle emissioni di gas serra.

 

Potreste pensare di essere solo una persona, ma un cambiamento nel mondo deve iniziare da qualche parte e se quel posto è la vostra casa, è meglio di niente! Certo, alcune cose sono inevitabili, ma in tal caso è sempre meglio trovare modi migliori che ignorare l'intero problema.

 

Lavorare da casa è già un passo nella giusta direzione, quindi spegnere le luci in casa durante il giorno e spegnere gli elettrodomestici è un altro passo. Sono le piccole cose a fare la differenza nel tempo.