Garanzia fino a 10 anni
10% di sconto su tutto con codice MAG10
60 giorni reso gratuito
Home>Tutti i blog>Benessere>Dettaglio del Blog>

ANIMALI丨Di quale spazio abitativo hanno bisogno i nostri animali domestici e cosa facciamo con loro in vacanza?

19 luglio 2022

Quando parliamo di spazio abitativo, ci riferiamo a uno spazio minimo che consideriamo un ambiente sicuro per stare bene in qualsiasi situazione della vita quotidiana. Non deve essere uno spazio fisicamente limitato, ma è più un senso astratto per descrivere il nostro luogo sicuro, anche se nella realtà e nella pratica spesso sentiamo che la nostra casa è quel luogo.

 

Se abbiamo animali domestici, lo spazio vitale deve essere condiviso con loro e devono sentirsi al sicuro e a proprio agio nel loro ambiente.

 

Per un animale domestico, lo spazio ideale è quello in cui può svolgere i suoi bisogni fisiologici e le sue attività etologiche in modo naturale e confortevole.

 

I bisogni fisiologici si riferiscono all'alimentazione, al sonno, all'igiene, all'esercizio fisico, alla socializzazione con noi e con gli altri animali o persone che vivono in casa. Per coprire adeguatamente i loro bisogni, devono disporre di un luogo ampio, pulito e sufficiente, sempre in funzione del tipo di animale e di ciò che richiede.

 

D'altra parte, le attività etologiche si riferiscono al modo in cui l'animale comunica e al suo carattere, cioè se ha manie o abitudini legate all'ambiente e all'interazione sociale.

 

In ogni caso, dobbiamo tenere presente che non tutti gli animali hanno le stesse esigenze, né utilizzano lo spazio allo stesso modo, quindi condivideremo le linee guida di base per la convivenza con alcuni di loro.

 

Lo spazio vitale di un gatto

Anche se i gatti non hanno bisogno di tanto spazio come i cani, è importante che abbiano accesso a diverse stanze: una dove possono nutrirsi ed eliminare i loro rifiuti in una lettiera, distante dal cibo e dall'acqua in modo da non essere disturbati dagli odori, e un'altra dove possono giocare, cacciare e riposare. Dovrebbero avere anche un tiragraffi per affilare le unghie e un letto confortevole.

 

Lo spazio vitale di un cane

Se analizziamo lo spazio di vita di un cane, dobbiamo sapere che si tratta di un animale prevalentemente socievole, che ha bisogno di un contatto costante con l'uomo, quindi, per il corretto sviluppo e il benessere dell'animale, dobbiamo trovare uno spazio confortevole per lui al nostro fianco.

 

Esistono diverse teorie sullo spazio abitativo di un cane, ad esempio che se si tratta di una razza di grandi dimensioni non dovrebbe vivere in un appartamento. Tuttavia, finché ha il tempo di divertirsi e di fare esercizio all'esterno, non ci sono problemi, perché sfrutterà il tempo a casa per riposare. È fondamentale tenere presente che queste uscite quotidiane sono necessarie, altrimenti il bambino si sfogherà in modo negativo a casa e potrebbe sviluppare problemi comportamentali.

 

Se avete un altro tipo di animale domestico, come uccelli, rettili, pesci, roditori, ecc. potete considerare il loro spazio vitale come la stanza in cui vivono, che sia una gabbia, un acquario o un terrario. Tuttavia, bisogna tenere presente che il loro spazio non è solo questo, ma anche il luogo in cui si trovano, che deve avere una ventilazione e un clima adeguati alle loro esigenze di luce e temperatura, oltre a un corretto mantenimento della loro igiene.

 

Vacanze con animali domestici

Dopo lo spazio di vita dei nostri animali domestici, dobbiamo considerare cosa succede se andiamo in vacanza. La cosa migliore da fare è pianificare il viaggio con largo anticipo, tenendo conto delle loro esigenze specifiche e di eventuali limitazioni, per scegliere una destinazione adatta.

 

È importante sapere che non tutte le destinazioni sono adatte agli animali domestici e pensare se sia consigliabile o meno portarli con sé, perché a volte allontanarli da casa può essere troppo stressante per l'animale.

 

Quest'ultimo aspetto è particolarmente importante se avete un gatto, poiché è insolito che a loro piaccia uscire di casa. Essendo un animale che, pur avendo bisogno di coccole e di cure umane, è abbastanza indipendente, potete lasciarlo da solo in casa, purché abbiate una persona fidata che possa visitarlo regolarmente in vostra assenza per occuparsi dei suoi bisogni primari e tenerlo d'occhio. È meglio separarsi da lui per qualche giorno che costringerlo a un viaggio infelice.

 

Un cane, invece, è più adattabile, ma ha anche dei limiti.

 

Prima di prenotare il vostro viaggio, dovreste considerare diverse opzioni, come il mezzo di trasporto per arrivare a destinazione, se la destinazione accetta animali domestici, se ci sono restrizioni in merito e se il clima sarà adatto. Se prendete in considerazione tutti questi aspetti, tutta la vostra famiglia, compreso il vostro animale domestico, trascorrerà una vacanza fantastica.